MODERATO nell'atteggiamento, DETERMINATO nei valori

Archivio per la categoria ‘Personale’

Buon Natale

Se l’Inverno dicesse “Ho nel cuore la Primavera”, chi gli crederebbe? (Gibran) Con questo augurio di speranza, lasciate entrare nei vostri cuori lo spirito del Natale.
Francesco

Io voto RENZI

Domenica ci sono le Primarie del PD per eleggere il segretario nazionale.
Tutti possono votare: una simile apertura non si vede in nessun partito.
Approfittiamone!

Io voto Renzi.
Non per il suo programma, o meglio non solo.

Nelle scorse settimane ho visto un sondaggio di SWG.
Se gli incerti andassero a votare oggi, il Centro Destra vincerebbe!!
Cosa? Con tutto quello che ha combinato, la maggioranza è ancora di Centro destra?

Allora voto il candidato che secondo me è il più in grado di andare a prendere quei voti, i voti degli indecisi. Secondo me quel candidato è Renzi.

Io voto RENZI. Ti invito a fare altrettanto

Io voto RENZI Segretario PD

8 dicembre: Primarie nazionali aperte a tutti per eleggere il segretario del PArtito Democratico.
Domani a Cordenons voteranno gli iscritti; è un primo passaggio, propedeutico, di un percorso abbastanza complesso (noi del PD siamo geniali a inventare regole complicate ….).
Io sto con Renzi, come ho fatto un anno fa.
Non perchè abbia il programma più convincente, ma perchè lui è più convincente.
In passato abbiamo scritto bellissimi programmi che poi il candidato non è riuscito a spiegare agli elettori e così abbiamo perso (Bersani non ce lo simao dimenticati vero?).
Ecco, questa volta voglio essere più concreto.
Renzi ha dimostrato di saper parlare alla gente e di saper – soprattutto – avere il consenso.
Abbiamo un candidato vincente. Lo voglio sostenere. Voglio vincere le prossime elezioni.
Ti invito a fare lo stesso

TAPPO DIVINO

Casualmente, sul bollettino della Via Di Natale, ho scoperto “TAPPODIVINO”, l’iniziativa che Roberta ha lanciato e che mi è piaciuta molto. Permette di riciclare i tappi di sughero (nell’industria edile per fare isolamenti) e di devolvere alla Via Di Natale 1 euro per ogni kg di tappi. Ma la cosa che mi piace di più è che ha messo in circolo un sacco di energia buona.
Vai nella pagina FB per capire cos’è
https://www.facebook.com/#!/pages/Tappodivino/357234774367603?fref=ts oppure guarda questo allegato tappodivino
Per cui non buttare via i tappi di sughero. Conservali e chiamami.
Grazie

Teatrino Tenda….

La più bella ed efficace sintesi sull’attività dell’Amministrazione Ongaro l’ho sentito da Stefano Mazzacani.
“Vampa voleva il Teatro Tenda, ha fatto l’accordo con Ongaro per raggiungere questo risultato, irato con Mucignat che non glielo aveva permesso. Finalmente ce l’ha fatta, basta accontentarsi un pochino…. Ora Cordenons ha il TEATRINO e il TENDALINO“.
Il Teatrino è quello cui assistiamo in Consiglio Comunale (venite, venite, in attesa che Ongaro faccia quello che ha promesso, cioè di riprendere con web cam per permettere ai cittadini di godersi lo spettacolo da casa): baruffe intestine, Del Pup che ordina al sindaco Ongaro cosa deve fare, pezzi di maggioranza (Del Pup e gruppo Misto) che attaccano il sindaco su tutto e che addirittura dichiarano di non votare il bilancio consuntivo 2012, De Benedet che interviene sempre in maniera che definire confusionaria è dir poco, il Gruppo Misto che sconfessa il “suo” assessore nominato poco tempo fa, …..

Il Tendalino è quello che fa bella mostra di sè sul Municipio. E che Del Pup (membro di maggioranza) ha definito una vergogna per la città.

Appunto, basta accontentarsi un pochino….

Chi non può accontentarsi è il cittadino di Cordenons: merita ben altro!

Il Governo Letta

Quando Andreatta morì, era il 27 marzo del 2007, Enrico Letta ne tracciò questo ritratto: “E’ appartenuto alla politica alta, a quella che non accetta compromessi al ribasso, a quella che sa sfidare l’impopolarità se attraverso di essa passa il bene comune“.
A me piace Enrico Letta. Lo considero un politico moderato ma fermo e determinato. Ho apprezzato come ha gestito la consultazione con il M5S durante la formazione del suo governo.
E mi piace pensare che, nel ricoprire il ruolo di Capo del Governo, terrà a mente il ritratto che lui stesso ha steso per Andreatta.
Il Governo che è nato non è il massimo, non è quello che avrei voluto, ma lo considero il meglio in questo momento. La politica – si sa – è l’arte del possibile.
Spero che Letta riuscirà a volare alto. E’ ovvio che non dipende solo da lui, ma anche dai compagni di viaggio (leggi “partiti”) che si ritrova.
Dalle prime dimostrazioni qualche dubbio mi viene. Sentire Brunetta che dall’alto della sua statura politica impone l’abolizione dell’IMU a tutti i costi fa capire che il PDL è ancora in campagna elettorale, perennemente alla rincorsa e affermazione del populismo. Tutti sanno che oggi l’IMU non è il primo problema (se dal 1 luglio scatta l’aumento dell’IVA le famiglie ci rimettono molto di più).
Ma non importa, il PDL impone le sue promesse elettorali.
Io spero che Letta sappia mediare per il bene comune. E non sia costretto a staccare la spina perchè i partiti (il PDL si distingue in questo!!) continuano nella loro miopia…

Alle Regionali voterò le donne

C’è una cosa che trovo molto fastidiosa in questi tempi, quella di dire che i partiti sono tutti uguali.
Il PDL è un partito finto, nessun rinnovamento interno, da 20 anni comanda indisturbato Berlusconi, Alfano segretario per finta, che aveva annunciato la Primarie e poi non è stato in grado di farle perchè il suo capo non le ha mai volute. PDL che dipende al 100% dal suo capo-padrone e alle ultime elezioni lo abbiamo visto. Il PD è diverso da questo.
Ma nemmeno M5S mi sembra questo granchè. E’ stato capace di intercettare la protesta e l’esasperazione, ha assimilato nella maniera più efficace la voglia di cambiamento, ha eletto un folto numero di parlamentari che non mi sembra si stiano comportando chissà che bene. Credo che moltissimi di loro siano delle persone in gamba, ma ancora non lo stanno dimostrando, perchè tenuti stretti nella rete di Grillo. Che teme che possano pensare con la propria testa e quindi deve controllarli e imporre come comportarsi e cosa dire. Il PD è diverso da questo.
Il PD è molte contraddizioni, è vero. Il PD non è stato capace di vincere le elezioni, è vero. Ma il PD ha rinnovato tantissimo, anche se tantissimo deve ancora fare. Anche a me sarebbe piaciuto vedere la Bindi a casa  e D’Alema definitivamente fuori dalle palle. Ma qualche “vecchio” a casa c’è rimasto! Le Primarie sono state una cosa seria, Renzi è una risorsa, sicuramente scomoda, ma sicuramente un grosso stimolo che agisce da dentro. Avrebbe potuto farsi il suo partito, ma è rimasto nel PD. Per questo mi piace. Renzi da fastidio, perchè si presenta alla maniera di Grillo, ma lo puo’ fare con maggior efficacia perchè dietro ha un partito vero, Democratico non solo nel nome.
Se non c’era M5S il PD non sarebbe cambiato? Forse si, forse no. Certo che segno concreti di cambiamento li ha dati (vedi i Presidenti di Camera e Senato per esempio).
Per questo credo ancora nel PD, per questo tra 15 giorni votero’ PD alle Regionali del Friuli Venezia Giulia. E voterò due donne (DEBORA SERRACCHIANI e CRISTINA MANFRIN) non perchè donne, ma perchè sono facce nuove, persone capaci, determinate, passionali e appassionate del territorio e di Cordenons.
Per me questo è  il NUOVO EFFICACE!
Qui trovi la proposta di Serracchiani, che Manfrin Cristina porterà avanti!

Bisio for President

Sono stato a vedere l’ultimo film di Bisio “Benvenuto Presidente”.

Ve lo consiglio, un’ora e mezza molto godibile.

E la chiusura “a reti unificate” è un pugno sullo stomaco a tutti, quando dice:

perchè i disonesti, sono sempre gli altri!”.

Capito no?

Grazie Presidente.-

Al Ballottaggio? Io voto Renzi

Domenica si vota al ballottaggio delle Primarie del Centro Sinistra.
Comunque vada, è stato un successo. Per la politica.
Sentire tanta gente dire che “vado a votare perchè sento che questa volta puo’ essere importante” è una bella testimonianza verso chi fa del disfattismo e rassegnazione il proprio stile di vita.
Io voterò Renzi. Perchè sono convinto che lui abbia quello “sprint” in più che può risvegliare negli italiani la voglia di reagire.
Bersani infonde sicurezza ed è una buona cosa. Ma credo che oggi il centro sinistra non si possa accontentare della sicurezza di stare nel proprio porto.
Deve prendere il coraggio di affrontare mari nuovi e secondo me Renzi ha le qualità migliori per farlo.
Al primo turno – e non mancheranno al ballottaggio – ci sono stati tentativi di provocazioni. Tendevano a screditare questo stupendo appuntamento, ma hanno mancato l’obiettivo. Lo spirito delle primarie si è dimostrato più forte di tutto ciò.
Anche le polemiche tra i candidati ci stavano. Le primarie negli Stati Uniti non sono combattute con il fioretto! E’ segno che sono Primarie vere, in cui a nessuno piace perdere. E io spero che a perdere non sia Renzi.
Comunque vada il PD da lunedì non sarà più lo stesso. E se saprà coniugare l’esperienza di Bersani e l’entusiasmo di Renzi, potrà diventare il partito che fa bene all’Italia, che fa il bene dell’Italia.
Se non ci riuscirà, sarà un gran rammarico.
Per me questo appuntamento è stato l’occasione per conoscere meglio molte persone. Nel bene e nel male.
Tra le prime ne cito una su tutte: grazie Giacomo! Grazie per la mail che mi hai inviato oggi. Bello sarebbe se potesse rappresentare lo spirito del nuovo corso del PD.
Buon voto a tutti!

ANCH’IO VOTO RENZI!

Finalmente delle Primarie vere, delle Primarie che non hanno lo scopo di confermare una candidatura già definita.
Delle Primarie che hanno occupato lo spazio mediatico con contenuti concreti, a tutto vantaggio del Centro Sinistra, PD in testa.
Un paio di mesi fa ero indirizzato a votare stancamente il candidato naturale del PD, Bersani.
Ho deciso di cambiare idea – e anche finalmente di occuparmi un po’ di più dei contenuti – quando una parte della dirigenza del PD ha attaccato violentemente Renzi per la famosa cena con la Finanza milanese.
Li’ ho visto ri-emergere l’atteggiamento di sufficienza che ci ha fatto perdere più di una elezione.
Perchè demonizzare la Finanza? perchè aver paura di affrontare certi ambienti?
Ecco, Renzi mi ha convinto che ha la capacità di affrontare gli argomenti con spirito nuovo e diverso.
Certo, non è Obama, ma rappresenta meglio di altri – a mio avviso – la voglia di nuovo e sa generare l’entusiasmo. Non è poco, per un partito tradizionale come il nostro PD.
Solo che non lo fa da fuori del “sistema”, ma dal di dentro.
E’ l’antisistema ma da dentro il sistema. E’ quello che può permettere di rinnovare dal di dentro, rompendo gli schemi.
Per me questo è rassicurante.
Non ho nulla contro Bersani, lo considero una persona per bene, un buon politico.
Ma con Bersani probabilmente vinceremo le prossime elezioni con una maggioranza risicata.
Con Renzi potremo vincerle con scarti più ampi, perchè è in grado di andare a prendere voti su bacini più ampi.
Bersani porta a casa i voti sicuri. Renzi invece rappresenta un valore aggiunto!
Questa è la mia opinione.
Per questo voto Renzi.
E invito anche te a fare lo stesso.-

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: