MODERATO nell'atteggiamento, DETERMINATO nei valori

Articoli con tag ‘maggioranza’

Ma la STU MAKO’ interessa al centro-destra di Cordenons?

L’amico Gianni Ghiani mi ha anticipato con un suo intervento che vi invito a leggere (http://www.giannighiani.it/?p=239).

Sintetizzo i fatti: La  STU Mako’ langue, in Consiglio comunale (su iniziativa della opposizione di Centro-sinistra che nel bilancio aveva stanziato 1,8 milioni per fare la palestra, a fronte dell’impegno della Provincia di costruire una scuola, impegno poi bellamente disatteso da Ciriani…) si vota all’unanimità di sollecitare tutte le parti coinvolte per far partire il progetto. La Lega Nord (dato che il presidente della Stu Mako’ è di sua emissione) propone di costituire un tavolo comune per affrontare la questione.

Il tutto sembrava ben avviato. Finalmente basta beghe di parte e si guarda al bene di Cordenons.

Si convoca il primo incontro del tavolo e chi manca? Del Pup, Vampa, Zancai del Gruppo autonomo. Si’ proprio quel drappello di 5 valorosi che dispensano etica in Consiglio Comunale.

Ma le motivazioni sono spettacolari: Del Pup non si è fatto vivo perchè offeso dalla Lega in un precedente incontro e pretende le scuse (!!!! da restare allibiti), Vampa perchè ha dichiarato che non partecipa finchè ci sono beghe (ma lui cosa fa per superarle?), Zancai perchè – orrore – prima bisognava parlarne in maggioranza (e perchè non ha chiesto lui l’incontro?). 

Alte motivazioni, vero? Uno spettacolo avvilente a dir poco…. E sentirsi dare lezioni da questi signori è proprio il massimo.

Credo che ormai tutti si siano fatti l’idea di come stiano le cose in Amministrazione a Cordenons: Sindaco incapace ci prendere il bandolo della situazione, Lega e PDL in assoluto disagio, Del Pup che ha iniziato la sua lunga campagna elettorale per le regionali.

Per cortesia, spiegatemi dove stanno il bene comune e gli interessi dei Cittadini di Cordenons!

A proposito, vi ricordate che in campagna elettorale “questi” vi hanno detto: “Votate Ongaro perchè così si crea la continuità politica Regione – Provincia – Comune e i soldi arriveranno alla grande!” Infatti….. C’è qualcuno che si prende la briga di tirare la giacchetta a Ciriani per mantenere fede alla parola data? Figurarsi!!

Mi sa che ci hanno preso in giro….  Ma non dite che non ve l’avevamo detto!! 

Annunci

Tempesta in maggioranza: era tutto già scritto…

Quello che sta succedendo nella maggioranza che governa (male) il comune di Cordenons viene da molto lontano, a mio avviso. Viene da prima delle elezioni.

Non mi sorprende che adesso i tre transfughi (Zancai, Bomben, Baletti) strizzino l’occhio alla formazione di Del Pup: io credo che l’abboccamento ci sia stato ben prima delle votazioni e cosi’ facendo Del Pup puntava a crearsi una “sua” base allargata in Consiglio Comunale, al di là dei consensi che la sua lista avrebbe potuto prendere.

D’altro canto non so cosa Zancai c’entrasse con la Lega. Era stato consigliere di Forza Italia fino al 2006, nel corso di quella legislatura pur di farsi dare un posto da assessore aveva minacciato di votare la sfiducia a Del Pup, salvo poi cambiare idea all’ultimo momento. In cambio di qualcosa, probabilmente.  Adesso il gioco si ripropone: è facile pensare che malgrado questo neo gruppo dichiari di agire da “pungolo” della maggioranza, in realtà passerà all’incasso pretendo “careghe” (assessori – chissà che Ongaro inventi anche l’ottavo, adesso….. – posti nel CDA della STU Makò, ma anche Autovie, Aeroporto FVG….) minacciando di togliere il proprio voto favorevole!

Chissà cosa penseranno gli elettori della Lega: hanno fatto da cavallo di Troia per i disegni altrui e  sono rimasti con il cerino in mano.

Certo bisogna riconoscere una grande abilità a Del Pup, che pur di raggiungere i suoi scopi non guarda in faccia nessuno, nè alleati nè cittadini. Si, perchè mi si spiega cosa ci guadagna il cittadino Cordenonese da tutto ciò? Nulla, anzi ci perde, alla grande.

Ad ogni modo, adesso è chiaro chi tira i fili. E Vampa, anche lui dovrà inventarsi qualcosa per non rischiare di perdere i fari della scena.

E il sindaco Ongaro? Se lo mettevano in difficoltà le raccolte di firme dei cittadini, che effetti avranno gli out out che inevitabilmente subirà adesso? A vederlo stretto tra Del Pup, Vampa e questi fuoriusciti, viene in mente l’immagine di don Abbondio del Manzoni ne I Promessi Sposi “…. essere, in quella società, come un vaso di terracotta, costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro (cap. 1)“.

C’è da sperare, per il bene di Cordenons, che abbia un sussulto e che decida,  prendendo iniziative forti! Sarebbe un guaio se, come don Abbondio,  concludesse che “… il coraggio, uno, non se lo può dare! (cap. 25)“.

E sono passati solo 8 mesi da quando è cambiata l’amministrazione in comune…

 

Stato di salute della maggioranza a Cordenons

La maggioranza che governa oggi Cordenons non pare godere di ottima salute.

L’uscita su Il Gazzettino di Dino Venerus che definisce  “patto scellerato” quello tra Ongaro – Del Pup – Vampa la dice lunga. Ongaro è anche segretario della Lega….

Questo è quanto emerso alla luce del sole. Ma sotto la cenere, le braci sembrano molto molto accese. Dentro al PDL non è va giù la scelta degli assessori. Dentro la Lega si sostiene che il “patto scellerato” è stato fatto da Ongaro da solo, senza consultare il partito….

Sarà vero? Mah…. però…..

Pubblico un comunico stampa del segretario PD locale, Gianni Ghiani, che ben fotografa questa situazione.

Oggetto: IL MACIGNO SCAGLIATO DA DINO VENERUS SUL SINDACO ONGARO

Che l’attuale giunta Ongaro si muova ancora con i piedi di piombo e produca ben poco è voce che si sta diffondendo tra la gente di Cordenons. Nonostante sindaco e assessori di centrodestra abbiano ereditato dai predecessori di centrosinistra una situazione amministrativa pressoché ideale, tale da poter dormire sonni tranquilli e correre con la strada in discesa, dimostrano invece di essere incerti su tutto. Il motivo più plausibile di tanta incertezza e fragilità è dovuto al fatto che tra i partiti di maggioranza non corre buon sangue e che soprattutto all’interno della Lega Nord si è scatenata una guerra intestina. Che un ex-consigliere della Lega del calibro di Dino Franco Venerus , a soli due mesi dalla vittoria, scagli dalle pagine de Il Gazzettino un’accusa grossa come un macigno verso il suo sindaco –il quale è anche il segretario del partito- è un fatto politico enorme. Cosa si deve pensare, infatti, quando il leghista Venerus afferma pubblicamente che la giunta si regge su “un patto scellerato” di coalizione? Nulla di buono, evidentemente. E’ facile prevedere che sulla giunta e la sua maggioranza cadranno presto tuoni e fulmini con conseguenti effetti sulla stabilità di governo della città. Noi in campagna elettorale avevamo avvertito i cittadini che Mario Ongaro era sostenuto da una coalizione brancaleone, oggi c’è chi da destra ci dà ragione.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: